chi è Maurizio Cancelli

Nato il 26/01/1951 a Cancelli, Foligno (PG).

1970: Prima mostra personale nella sezione del Partito Socialista Italiano di Foligno.
1970: Galleria Municipale, Sala dei Notari, Comune di Perugia. 1971: Galleria Baldesca, Perugia.

1972: Galleria Barcarola, Roma.
1973: Galleria Il Trittico, Roma.
1974: Galleria 14, Firenze.
1974: Galleria Municipale, Assisi.
1975: Euro-Kunstgalerie, Saarbruken, Germania.
1976: City Galerie Offenback am Main, Germania. Mostra patrocinata dal consolato italiano di Francoforte.

1977: Associazione della Stampa Estera in Italia. John Hart, Daily American. Festival dei Due Mondi, Spoleto.
1978: Associazione Culturale Città Viva, Teatro San Carlo, Foligno.

1979: Centro Studi Vanoni, Terni.
1980: Iniziative culturali in difesa dell’ambiente e della cultura contadina attraverso la riscoperta delle case coloniche, degli stru- menti di lavoro e della vita quotidiana. È la prima manifestazio- ne in difesa di Cancelli come luogo per inventare una nuova vivi- bilità dell’arte.
1981: Arte in difesa dell’ambiente e del recupero delle terre incolte. Partecipanti all’iniziativa tra gli altri: Adriani, Cox, Dellerba, Lewitt, Manuelli, Metelli, Mirabella, A. e P. Poirier, Ramotto, Raponi, Sani e l’architetto Zanmatti.
1981: Maurizio Cancelli è eletto al Consiglio Comunale nella lista del Partito Socialista Italiano con delega di Assessore alla Pubblica Istruzione. È ideatore dei primi laboratori di arte con- temporanea nelle varie scuole della città; promuove la rassegna «Arte e vita dell’Arte», alla quale partecipano artisti come Giulio Paolini, Bruno Munari, Fabio Mauri, Bruno D’Arcevia, Victor Ugo Contino, coordinati da Italo Tomassoni. Interventi di Bruno Corà, Carlo G. Argan e Boris Ulianich. La sua attività artistica è continua. In questi anni incomincia a dipingere archi- tetture utopiche
1989: espone le architetture utopiche a Palazzo dei Priori di Perugia con il coordinemanto del Prof. Roberto Abbondanza.
Negli anni Novanta recupera un edificio abbandonato che divie- ne punto d’incontro, spazio di mostre e iniziative per sostenere un «Parco per l’Arte».
1993: Una mostra di architettura diversa, Cancelli (Foligno), sostenuta da Giancarlo Politi. Interventi critici dei Prof. Boris Ulianich e Paolo Nardon.

1994: Galleria Betta Frigeri, Sassuolo (MO).
1995: Ove i monti raccontano dell’uomo. Amici a Cancelli discutono e riflettono.
1996: Associazione culturale MONTI, Roma.
1996: Una Rivoluzione Naturale. Città d’Italia a Cancelli, Cancelli (Foligno). Con l’amico Marco Nereo Rotelli si realizza- no iniziative per sostenere la realizzazione di un «Parco per l’Arte in Cancelli».
1997: Una Rivoluzione Naturale. Parco per l’Arte. Eventi, primi progetti, convegni, coordinati dal Prof. Fabio Bettoni. Il piano regolatore di Foligno individua come «Parco per l’Arte» l’area montana di Cancelli. Il 27 settembre inizia una fase sismica molto lunga. L’emergenza terremoto e l’apertura di una nuova cava di inerti nel territorio di Cancelli aprono seri interrogativi e conflittualità. La galleria di Milano Il Milione presenta una mostra di solidarietà per sostenere il «Parco per l’Arte».
2003: Nasce l’associazione tra Comune e Comunanza Agraria «Parco per l’Arte in Cancelli».
2003: Convegno a Foligno promosso dal Prof. Fabio Bettoni per sostenere l’iniziativa di Cancelli. Il «Parco per l’Arte», un’idea di Maurizio Cancelli, di Marco Nereo Rotelli, Massimo Stefanetti. 2006: Bottega nella Natura a venticinque anni dalla prima ini- ziativa in difesa degli ambienti montani dell’Umbria.
2003: Allucinazioni; Maurizio Cancelli, Il lupo ghigliottinato. Riflettere attraverso l’arte sugli antichi saperi. Eventi: scrittura e creatività, con la partecipazione di Marco Nereo Rotelli, Tiziano Scarpa, Judith Malina; Arte, Natura, Sistema locale con Italo Tomassoni e Bruno Toscano; Cancelli aperti oltre il sapere con Mogol, Renzo Foa, Vittoria Garibaldi.
2007: Convegno Bottega nella Natura. La Natura. Coordina il Prof. Boris Ulianich. Interventi di Fulvio Tessitore, Vittorio Silvestrini, Andrea Milano, Pierluigi Leone De Castris.
2007: Workshop Manufattoinsitu a cura di Viaindustriae con
l’artista Hidetoshi Nagasawa.
2008: Workshop Manufattoinsitu a cura di Viaindustriae con l’artista Mario Airò.
2009 Cancelli, l’Arte del gregge, presentazione dell’omonima pubblicazione a cura di Maurizio Cancelli, con interventi di Fabio Bettoni, Fausto Gentili, Getulio Alviani.
2009: Workshop Manufattoinsitu a cura di Viaindustriae con l’artista Tania Bruguera.
2010: Workshop Manufattoinitu a cura di Viaindustriae con Lorenzo Bruni, Carretto e Spagna, Emilio Fantin, Barbara Fassler, Bernardo Giorgi, Aldo Grazzi, Gruppo A12, Aldo Iori, Kinkaleri, Myriam Laplante, Oginoknauss.
2011: Workshop Manufattoinsitu a cura di Viaindustriae con il collettivo artistico A Constructed World.
2011: Performance del collettivo internazionale Black Market International.
2011: Palio Giostra della Quintana di Foligno.
2012: Verità, quale verità? Maurizio Cancelli e Marco Nereo Rotelli prodotta da Albornoz Palace Hotel con il Patrocinio del Comune di Spoleto, Spoleto.
2012: Arte e Paesaggio, un impegno civile. Festa Nazionale Socialista, Perugia.
2012: Workshop Manufattoinsitu a cura di Viaindustriae con il collettivo Raqs Media Collective.
2013: L’occhio nel flauto – Appunti di Filosofia, MAD Umbria Museum.
2013: Difesa del territorio. Arte come impegno civile, Cancelli. 2014: Arte come impegno Civile… Economie per un territorio, Cancelli.
2014: Mappa dell’arte in Umbria, Centro italiano arte contem- poranea, Foligno.
2014: Comune di Gualdo Cattaneo. Premio «Olivo dell’anno 2014».